Viaggiare in USA – Programma ESTA FAQ

Parole Sparse qua e lá Home > IT > USA > Viaggiare in USA – Programma ESTA FAQ

Viaggiare in USA – Programma ESTA FAQ

Programma ESTA: FAQ

Se state dopo aver letto il post sul programma ESTA avete ancora dei dubbi su quello che dovete fare, sulla validità dei vostri documenti di seguito ho raccolto le domande che più comunemente mi vengono rivolte. Spero possano essere rispondere anche ai vostri dubbi.

ESTA: validitá, durata…

L’ESTA ha validità di due anni o sino alla scadenza del passaporto. Durante questo periodo é possibile recarsi negli Stati Uniti più volte (sempre per un periodo massimo di 90 giorni). Qualora i viaggi fossero molto frequenti si potrebbe essere invitati a richiedere un visto più adeguato alla propria tipologia di viaggio.

É necessario richiedere una nuova autorizzazione qualora:

  • é stato rilasciato un nuovo passaporto
  • si é cambiato il proprio nome;
  • si é cambiato il proprio sesso
  • é cambiato il paese di cittadinanza del viaggiatore
  • le risposte precedenti ad una qualsiasi delle domande del modulo ESTA che richiedevano un “sì” o un “no” sono cambiate
No é sufficiente che il documento sia valido al momento dell’ingresso negli Stati Uniti.
Come intento di piacere abbiamo la classica vacanza, viaggi on the road, vacanze studio, la visita a parenti ed amici. Per quanto riguarda il business questo fa riferimento esclusivamente a necessitá dovute ad attività giá in corso (partecipazione a fiere e congressi, incontri con clienti o consulenti, etc etc). Non é possibile entrare nel paese con l’ESTA con l’intento di cercare lavoro. Non é quindi possibile proporsi per posizioni aperte, inviare curriculum, sostenere colloqui di lavoro etc etc
Il DHS informa i vettori delle autorizzazioni erogate non é quindi richiesto di avere copia cartacea della propria autorizzazione, rimane comunque una pratica consigliabile averla
Per poter partecipare al Visa Waiver Program è necessario che:

  • Il proprio passaporto sia munito di un’area a lettura ottica sulla pagina delle generalità.
  • Il proprio passaporto sia elettronico e provvisto di un chip digitale contenente le proprie generalità. Questo é l’unico tipo di passaporto emesso dallo Stato Italiano a far data dal 26 ottobre 2006. (A oggi é possibile fare richiesta anche se si dispone di un passaporto a lettura ottica rilasciato prima del 26 ottobre 2005 e se, qualora rinnovato dopo i 5 anni, il rinnovo è avvenuto prima di tale data; o di passaporto con foto digitale rilasciato fra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006. É bene peró valutare che dal 1 aprile 2016 solo il passaporto elettronico sará il documento valido per entrare negli Stati Uniti)

É possibile aggiornare i seguenti campi:

  • Indirizzo email
  • Indirizzo negli Stati Uniti
Dal 1 marzo 2016 non possono fare richiesta di un’autorizzazione ESTA

  • cittadini di paesi VWP che hanno effettuato viaggi, o risultano essere stati, in Iran, Iraq, Sudan,Siria, Libia, Somalia e Yemen a partire dal 1 marzo 2011 (fatte salve limitate eccezioni per viaggi diplomatici o per scopi militari in servizio di un paese VWP);
  • cittadini di paesi VWP in possesso di doppia cittadinanza iraniana, irachena, sudanese o siriana. In questo caso verranno revocate anche eventuali autorizzazioni ESTA giá convalidate

ESTA: costo, dove farlo, quanto tempo ci vuole per ottenerlo…

Ogni richiesta ESTA ha un costo di 14$ . 4$ come quota di elaborazione della pratica, costo fisso non rimborsabile. 10$ come quota di autorizzazione che verranno addebitati qualora la domanda fosse approvata.

Qualora la vostra carta di credito prevedesse costi di transazione verrebbero addebitati anche quelli.

 

 

Sí il sito ufficiale é l’unico riferimento dove richiedere l’ESTA. Online si trovano siti che offrono il servizio ma si limitano semplicemente ad inoltrare la domanda per voi. Attenzione perché oltre a siti legittimi che offrono tale servizio, facendolo pagare spesso a caro prezzo, esistono siti scam che invece non fornisco nessun servizio. Tutti questi siti non hanno comunque alcun legame con i siti governativi né alcuna sorta di riconoscimento ufficiale.

Qualora si sia in difficoltà nella compilazione del modulo é appunto possibile far inoltrare la domanda da terzi (parenti, amici, etc etc); si rimane peró totalmente responsabili della veridicità delle informazioni immesse.

Sí il titolare della carta di credito utilizzata per il pagamento e il richiedente non devono essere la stessa persona.

Se stai richiedendo un’autorizzazione ESTA hai in programma a breve di recarti negli Stati Uniti considera che l’utilizzo delle carte di credito qui é molto diffuso e spesso sono necessarie per soggiornare in hotel, noleggiare auto etc etc

Sí ogni singolo viaggiatore se no provvisto di visto deve ottenere un’autorizzazione ESTA. Sul sito é possibile effettuare una richiesta multipla, fino ad un numero di 50 persone. Ogni richiesta verrà analizzata singolarmente e l’esito di una richiesta non influenzerà quello delle altre.
É sufficiente avere un’ESTA valido al momento della partenza. É bene peró tenere conto che l’approvazione della domanda potrebbe richiedere 72 ore e un esito negativo non consentirebbe di viaggiare.
Lo stato della domanda deve essere verificato sul sito su cui si é fatta richiesta inserendo i propri riferimenti personali. Lo stato di elaborazione puó essere

 

Autorizzazione approvata:  si é autorizzati a viaggiare.

Autorizzazione in fase di elaborazione: entro 72 ore dalla presentazione della domanda si avrà l’esito della stessa. Solitamente sono sufficienti pochi minuti di attesa.
Il viaggio non è autorizzato: per poter viaggiare sará necessario richiedere un visto presso un’Ambasciata o un Consolato degli Stati Uniti d’America.

ESTA: domande varie

Sí; é peró bene tenere  a mente che come in qualsiasi altro viaggio internazionale quando si viaggia da soli con un minore in assenza dell’altro genitore o di chi ha custode legale potrebbero essere richiesti documenti aggiuntivi.

Inserendo il nome del richiedente, la data di nascita, il numero del passaporto e il paese di emissione del passaporto sul sito é possibile risalire al numero della propria domanda ESTA.

No, é, peró, ecessario avere un punto di contatto negli Stati Uniti. Si raccomanda di essere muniti dell’indirizzo presso il quale si intende risiedere durante il soggiorno negli Stati Uniti per poter completare il modulo di richiesta. Nel caso in cui si preveda di risiedere presso più di un indirizzo, è sufficiente fornire il primo indirizzo. Se non si è a conoscenza dell’indirizzo completo, è sufficiente inserire il nome dell’hotel o del luogo di destinazione.
No. Il sito del governo può essere consultato in italiano per tutte le informazioni del caso ma le risposte devono essere inserite in inglese.
Post aggiornato alla data del 11 marzo 2016, in caso di dubbi e per ogni verifica fate sempre riferimento ai siti ufficiali del governo statunitense.
By | 2017-10-02T10:41:37+00:00 marzo 11th, 2016|Categories: IT, USA|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Torinese da una vita, trapiantata in Texas da 5 anni. Racconto della mia vita da expat, delle mie passioni e quello che mi succede..insomma un po' di parole sparse qua e la'

Leave A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.