Trasferirsi in USA – DV Lottery la Green Card

Parole Sparse qua e lá Home > IT > USA > VISA > Trasferirsi in USA – DV Lottery la Green Card

Trasferirsi in USA – DV Lottery la Green Card

 Cosa succede dopo che si é stati selezionati

Il 1 maggio 2018 sarà possibile verificare se si é tra i fortunati estratti.
Chi viene selezionato riceve le informazioni per entrare in contatto con l’organo preposto che é il Kentucky Consular Center. A questo punto vi verrà fornito l’elenco dei documenti che devono essere inviati telematicamente al centro e di quanto sarà necessario portare al colloquio a Napoli. Per tutta Italia il consolato di riferimento é infatti quello di Napoli.
Di nuovo, l’unica lista ufficiale dei documenti é quella che vi verrà fornita ma indicativamente si tratta di (per ogni membro della famiglia che deve ricevere la green card):
  • Copia completa del passaporto.
  • Due fotografie formato passaporto a colori formato passaporto.
  • Estratto di nascita (puó essere richiesto valido per l’espatrio tradotto).
  • Certificato di matrimonio ed eventuali certificati di divorzio o separazione per legami precedenti.
  • Certificato del Casellario Giudiziale per i maggiori di 16 anni.
  • Titolo di studio.
  • Congedo militare.
  • Documentazione finanziaria.
  • un indirizzo in USA.

In teoria la concessione della green card avviene a seguito dell’ aver dimostrato di possedere beni che possano garantire la propria sussistenza e quella delle persone a vostro carico per circa 6 mesi. Usualmente almeno per l’Italia questa documentazione non viene richiesta. Tenete comunque conto che anche se non formalmente richiesta di fatto sarà necessaria una certa disponibilità iniziale. Non disponendo di credit history non sarà facile accedere a linee di credito sostanziose. Spesso verranno chiesti anticipi maggiori in contanti, o finanziamenti e i crediti verranno dati a un interesse maggiore come garanzia.

Visita e colloquio finali

Qualche settimana prima vi verrà comunicato il giorno in cui sarà necessario recarsi a Napoli per il colloquio (in lingua italiana) e per le visite mediche. La visita medica viene effettuata all’istituto Diagnostico Varelli. Sempre al Varelli, qualora non aveste provveduto in precedenza, é possibile effettuare (a pagamento) i vaccini richiesti.

Purtroppo questo è anche il momento in cui si deve pagare. Si devono anche sostenere delle spese (non rimborsabili). Poco più di 300$ come tassa sul visto che consentirà il primo ingresso, 170euro per la visita medica. Entrambe  da pagare per ogni membro della famiglia.

Su questo forum troverete molte informazioni utili su tutto il processo burocratico, ma anche consigli utili come su dove alloggiare a Napoli. Alcuni B&B offrono servizi e tariffe convenzionate se segnalate che siete in procinto di sostenere il colloquio al consolato.

Se il colloquio con il console ha esito positivo viene consegnata una busta che non deve essere aperta. A questo punto si avranno 6 mesi di tempo per effettuare il primo ingresso su suolo americano. In quel momento consegnerete la busta chiusa e dopo poco riceverete, all’indirizzo che avrete indicato, le green card.

Un’altra risorsa molto utile sono i post che Ylenia ha dedicato all’argomento. Troverete altre informazioni e anche una serie si screenshot che potrebbero aiutarvi nel corso dei step informatici.

Infine visto che bisogna sempre pensare positivo vi lascio anche  questo link. La storia di una famiglia che ha realizzato il suo sogno proprio affrontando questo percorso.

Post aggiornato con i dati disponibili al 10-14-2017. Fate comunque sempre riferimento ai siti governativi per ogni informazione necessaria

SaveSave

SaveSave

[/fusion_text][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]
By | 2017-10-14T15:28:53+00:00 ottobre 2nd, 2017|IT, USA, VISA|12 Comments

About the Author:

Torinese da una vita, trapiantata in Texas da 3 anni. Racconto della mia vita da expat, delle mie passioni e quello che mi succede..insomma un po' di parole sparse qua e la'

12 Comments

  1. Luciano 09/28/2015 at 11:08 PM - Reply

    E vai, si ritenta. Bello questo post, lo tengo da parte per quando mi comunicheranno la vincita.

    • Luciano 09/28/2015 at 11:18 PM - Reply

      P. S. Mi accorgo adesso che il post ha 3 pagine, si è aperto inizialmente sull’ultima. Complimenti, chiaro e completo!

    • Valentina 09/28/2015 at 11:52 PM - Reply

      Speriamo proprio di sí 😀

  2. Veronica Sorrentino Magot 10/20/2015 at 5:03 AM - Reply

    Bellissimo Post Vale
    noi quest’anno saltiamo con Mauro che sta facendo la residenza per la Cina non mi sembra il caso .. spero un giorno di raggiungere il mio sogno americano ma non per ora a quanto pare ..
    IMBOCCA AL LUPO a chi tenterà la fortuna ..

  3. Luca 10/05/2016 at 4:58 AM - Reply

    Buongiorno Valentina………..mi chiamo Luca, sono nato a San Donà di Piave l’8 Febbraio del 1971, ho sempre vissuto a Jesolo, Venezia ed il 31 Dicembre dell’anno scorso ho venduto tutto, ho chiuso la mia società ed ora non ho più niente se non un pò di denaro che mi è rimasto dopo 31 anni di lavoro…………….si 31…………ho cominciato a settembre del 1985 quando avevo 14. Provengo da una famiglia povera di contadini i quali mi hanno dato tutto ed allo stesso tempo niente, ma di queto ne vado fiero. Il 4 di Gennaio di quest’anno ho fatto il passaporto nuovo, mi sono preso un biglietto aereo e sono prtito per la Florida. Ci sono stato tre mesi ed ora, più che mai voglio tornarci a Novembre per cercar fortuna, lavoro e stabilirmi almeno per 4 o 5 anni e dopo vedremo………….Che dire di più ? …………… sono stanto dello Stato Itlaiano che in qusti 3 anni mi ha letteralmente prosciugato le tasche e l’anima, ma ora è giunto il momento di dire basta !
    Se puoi, se hai un contatto dalle parti della Florida……………….a Miami, ti prego, fammlo sapee………….grazie di cuore, Luca

    • Valentina 10/05/2016 at 1:19 PM - Reply

      Ciao Luca grazie di aver voluto condividere la tua esperienza. Se ti possono interessare informazioni sulla Florida e Miami ti posso indicare il blog https://erolucy.com che ha molte informazioni utili.

      Quello che mi sento di consigliarti, però e di non partire “all’ avventura”, di avere un visto in mano che ti consenta di realizzare i tuoi progetti diversamente ti assicuro che la vita di oggigiorno diventa veramente difficile, oltreché correre il rischio di perdere ogni cosa da un momento all’ altro a causa della condizione di illegalità. Se hai domande o ti servono informazioni puoi contattarmi anche via mail info@psparse.com se so rispondo volentieri.

      Per intanto ti auguro in bocca al lupo e che i tuoi progetti e desideri si possano realizzare al più presto.

  4. Menta e peperoncino 10/09/2016 at 9:41 AM - Reply

    Ciao Valentina, i tuoi post sono sempre chiari e molto interessanti.. Un saluto, Ivana. 🙂

  5. Ema7stars 10/09/2016 at 1:53 PM - Reply

    Amica mia, se solo ti avessi conosciuta qualche anno fa! Ho soggiornato per un periodo negli States ai tempi dei miei studi e poi mi sono sempre arenata miseramente sulle difficoltà burocratiche! Con la tua guida è tutto chiarissimo.

    • Valentina 10/12/2016 at 10:10 PM - Reply

      Non si può mai sapere cosa ci riserverà il futuro 😉

  6. Antonio Tabasso 10/02/2017 at 4:08 PM - Reply

    Ciao, Valentina. Grazie per le informazioni. La mia domanda è se procedere con la lottery visto che mia moglie ha cittadinanza americana, ma non è residente. È nata a Philadelphia, all’età di 8 anni è rientrata in Italia. La mia partecipazione può pregiudicare altre strade? Attendo tue. Grazie ancora. Antonio

Leave A Comment