Trasferirsi in USA – DV Lottery la Green Card

Parole Sparse qua e lá Home > IT > USA > VISA > Trasferirsi in USA – DV Lottery la Green Card

Trasferirsi in USA – DV Lottery la Green Card

Iscriversi alla DV 2019

Innanzi tutto specifichiamo subito che la partecipazione é totalmente gratuita, l’unico sito ufficiale a cui fare riferimento per l’inserimento dei propri dati é quello del dipartimento di stato: link iscrizione DV2019.

Online si possono trovare siti più o meno onesti che chiedono il pagamento di cifre talvolta anche considerevoli. Alcuni di questi siti, soprattutto se vi garantiscono un esito positivo, sono delle frodi altri semplicemente si fanno pagare il servizio di “caricare” la richiesta a vostro nome; il processo é piuttosto semplice quindi a mio parere non é necessario appoggiarsi a nessuno di questi siti.

I requisiti per iscriversi

I requisiti non sono molti

  • essere cittadino per nascita di uno dei paesi che non sono nella lista dei paesi esclusi. Questo può essere aggirato in due situazioni.  Qualora il coniuge sia cittadino per nascita di uno dei paesi cui é consentito fare richiesta. O se i vostri genitori al momento della vostra nascita erano cittadini e residenti in un paese cui é consentito fare richiesta.
    •  I cittadini nati in questi paesi non possono partecipare:

      Bangladesh, Brazil, Canada, China (mainland-born), Colombia, Dominican Republic, El Salvador, Haiti, India, Jamaica, Mexico, Nigeria, Pakistan, Peru, Philippines, South Korea, United Kingdom (except Northern Ireland) and its dependent territories, and Vietnam.

      E’ ammesso chi è nato a  Hong Kong SAR, Macau SAR, and Taiwan.

  • Avere un un grado di istruzione pari all’high school americana (quindi un diploma di scuola superiore dopo un percorso di 12 anni) o avere almeno 2 anni di esperienza lavorativa negli ultimi 5 (su questo sito è possibile verificare se il proprio lavoro è tra quelli qualificanti)

Al momento di fare la domanda di partecipazione online non vi saranno chiesti molti dati né documenti a supporto degli stessi. É però necessario rispondere sempre nel modo più accurato possibile,  perché informazioni sia errate che fraudolente comportano l’esclusione dall’assegnazione del visto in seguito. Qualora entrambi i coniugi fossero eleggibili a partecipare il consiglio é ovviamente di formulare una domanda per uno (inserendo sempre l’altro coniuge e i figli come dependant) così da raddoppiare le possibilità di essere selezionati.

Quali dati saranno richiesti?

I dati che vengono richiesti (non appena rese pubbliche vi invito, però, a verificare sul nuovo regolamento che non siano stati apportate modifiche) sono:

  • Nome completo cosí come compare sui vostri documenti;
  • Data di nascita;
  • Sesso;
  • Città e paese di nascita ( !!Attenzione per la cittadinanza si fa sempre riferimento a quella di nascita e non ad eventuali cittadinanze acquisite in seguito);
  • Indirizzo di residenza;
  • Recapito telefonico ed email;
  • Stato civile;
  • (se applicabile informazioni su coniuge e/o figli – attenzione a seguire le istruzioni ed inserire i dati di tutte le persone come richiesto dal programma pena esserne esclusi);
  • Titolo di studio;
  • Una foto digitale non più vecchia di sei mesi;

La foto spesso é una delle cose che manda in crisi chi fa la domanda. A questo link é possibile verificare tutti i requisiti richiesti perché una fotografia sia ritenuta conforme. É probabile che nessuno verificherà mai se la vostra foto data effettivamente più di sei mesi, ma considerando che se così non fosse potrebbe essere motivo di esclusione il consiglio é di non rischiare.

Alcune notazioni:

  • Non inviate più richieste pena la squalifica dal sorteggio.
  • Non importa quando la richiesta viene inserita, Nella scelta random non viene tenuto conto di quando la richiesta é stata fatta.
  • Le possibilità di essere scelti, dato che i partecipanti sono sempre svariati milioni negli ultimi anni, sono circa del 2%.

Una volta che la richiesta sarà andata a buon fine vi verrà fornito un confirmation number. Conservatelo con cura perché a maggio dell’anno successivo vi consentirà di verificare se siete stati selezionati o no. In caso lo perdiate mantenete la calma perché sará possibile risalire egualmente ai dati necessari.

Se a maggio risulterete selezionati inizierà tutto l’iter burocratico per l’assegnazione della green card.

By | 2017-10-14T15:28:53+00:00 ottobre 2nd, 2017|IT, USA, VISA|14 Comments

About the Author:

Torinese da una vita, trapiantata in Texas da 3 anni. Racconto della mia vita da expat, delle mie passioni e quello che mi succede..insomma un po’ di parole sparse qua e la’

14 Comments

  1. Luciano 09/28/2015 at 11:08 PM - Reply

    E vai, si ritenta. Bello questo post, lo tengo da parte per quando mi comunicheranno la vincita.

    • Luciano 09/28/2015 at 11:18 PM - Reply

      P. S. Mi accorgo adesso che il post ha 3 pagine, si è aperto inizialmente sull’ultima. Complimenti, chiaro e completo!

    • Valentina 09/28/2015 at 11:52 PM - Reply

      Speriamo proprio di sí 😀

  2. Veronica Sorrentino Magot 10/20/2015 at 5:03 AM - Reply

    Bellissimo Post Vale
    noi quest’anno saltiamo con Mauro che sta facendo la residenza per la Cina non mi sembra il caso .. spero un giorno di raggiungere il mio sogno americano ma non per ora a quanto pare ..
    IMBOCCA AL LUPO a chi tenterà la fortuna ..

  3. Luca 10/05/2016 at 4:58 AM - Reply

    Buongiorno Valentina………..mi chiamo Luca, sono nato a San Donà di Piave l’8 Febbraio del 1971, ho sempre vissuto a Jesolo, Venezia ed il 31 Dicembre dell’anno scorso ho venduto tutto, ho chiuso la mia società ed ora non ho più niente se non un pò di denaro che mi è rimasto dopo 31 anni di lavoro…………….si 31…………ho cominciato a settembre del 1985 quando avevo 14. Provengo da una famiglia povera di contadini i quali mi hanno dato tutto ed allo stesso tempo niente, ma di queto ne vado fiero. Il 4 di Gennaio di quest’anno ho fatto il passaporto nuovo, mi sono preso un biglietto aereo e sono prtito per la Florida. Ci sono stato tre mesi ed ora, più che mai voglio tornarci a Novembre per cercar fortuna, lavoro e stabilirmi almeno per 4 o 5 anni e dopo vedremo………….Che dire di più ? …………… sono stanto dello Stato Itlaiano che in qusti 3 anni mi ha letteralmente prosciugato le tasche e l’anima, ma ora è giunto il momento di dire basta !
    Se puoi, se hai un contatto dalle parti della Florida……………….a Miami, ti prego, fammlo sapee………….grazie di cuore, Luca

    • Valentina 10/05/2016 at 1:19 PM - Reply

      Ciao Luca grazie di aver voluto condividere la tua esperienza. Se ti possono interessare informazioni sulla Florida e Miami ti posso indicare il blog https://erolucy.com che ha molte informazioni utili.

      Quello che mi sento di consigliarti, però e di non partire “all’ avventura”, di avere un visto in mano che ti consenta di realizzare i tuoi progetti diversamente ti assicuro che la vita di oggigiorno diventa veramente difficile, oltreché correre il rischio di perdere ogni cosa da un momento all’ altro a causa della condizione di illegalità. Se hai domande o ti servono informazioni puoi contattarmi anche via mail info@psparse.com se so rispondo volentieri.

      Per intanto ti auguro in bocca al lupo e che i tuoi progetti e desideri si possano realizzare al più presto.

    • Donatella 10/27/2017 at 12:07 PM - Reply

      Iscriviti nel mio gruppo italiani a Boston magari ti possiamo aiutare

  4. Menta e peperoncino 10/09/2016 at 9:41 AM - Reply

    Ciao Valentina, i tuoi post sono sempre chiari e molto interessanti.. Un saluto, Ivana. 🙂

  5. Ema7stars 10/09/2016 at 1:53 PM - Reply

    Amica mia, se solo ti avessi conosciuta qualche anno fa! Ho soggiornato per un periodo negli States ai tempi dei miei studi e poi mi sono sempre arenata miseramente sulle difficoltà burocratiche! Con la tua guida è tutto chiarissimo.

    • Valentina 10/12/2016 at 10:10 PM - Reply

      Non si può mai sapere cosa ci riserverà il futuro 😉

  6. Antonio Tabasso 10/02/2017 at 4:08 PM - Reply

    Ciao, Valentina. Grazie per le informazioni. La mia domanda è se procedere con la lottery visto che mia moglie ha cittadinanza americana, ma non è residente. È nata a Philadelphia, all’età di 8 anni è rientrata in Italia. La mia partecipazione può pregiudicare altre strade? Attendo tue. Grazie ancora. Antonio

    • Valentina 11/17/2017 at 8:47 AM - Reply

      Antonio se volete ritrasferirvi avendo tua moglie la cittadinanza può sponsorizzarti direttamente lei. È un processo che richiede qualche mese ma è abbastanza semplice

Leave A Comment