Candy Corn – Storia e curiosità

Parole Sparse qua e lá Home > IT > USA > Candy Corn – Storia e curiosità

Candy Corn – Storia e curiosità

Happy Candy Corn Day!

Se mi state leggendo dall’Italia probabilmente per voi sarà già passata questa giornata e sarà quindi Halloween. Qui è ancora il 30 e si celebra il Candy Corn Day.

In realtà le Candy Corn sono “di stagione” almeno fino a Thanksgiving (ma si trovano facilmente tutto l’anno), ma è indubbio che siano tra i dolcetti preferiti di Halloween.

Come dice già il nome, e anche il loro aspetto, le Candy Corn richiamano la forma del chicco di mais (corn in inglese), anche se in realtà sono grandi circa tre volte tanto un vero chicco.

Le Candy Corn furono prodotte per la prima volta nel 1889 dalla The Wunderle Candy Company. Ma fu, poco dopo, Gustav Goelitz della Goelitz Confectionery Company (che oggi conoscete come Jelly Belly) a lanciarle in massa sul mercato. Al tempo venivano pubblicizzate con il nome di chicken feed (mangime per polli tanto sono simili a un vero chicco di mais).

Inizialmente e per un lungo periodo gli ingredienti riscaldati e mescolati venivano poi lavorati mano nel momento in cui con le forme si dovevano formare i singoli chicchi. Con gli anni sono ovviamente arrivati i processi meccanizzati, ma la ricetta è rimasta praticamente inalterata.

Da allora la produzione è arrivata a 35 milioni libbre: circa 9 bilioni di chicchi!!!

C’e anche chi ha “studiato” come dovrebbero essere mangiate e cosí ora sappiamo che il 43% mangia prima la parte bianca, il 10% la parte gialla e tutti gli altri le mangiano in un sol boccone.

Candy Corn le preferite dai Texani

La cosa particolare delle Candy Corn e che sembrano attirare tanti detrattori tanti quanti sono gli estimatori. A quanto pare o le si ama o le si detesta. Devo confessare che quando le ho provate non mi hanno entusiasmato, ma a quanto pare da queste parti non sono d’ accordo con me. Nel 2015 sono state tra i dolcetti preferiti per Halloween dai Texani e non solo.

candy corn-seasonal

Anche se sono caratteristiche di questo periodo facilmente le troverete in qualsiasi periodo dell’ anno.

Ma se doveste essere negli US nel periodo di qualche altra festa potreste trovare una versione a tema.

Ultimamente sono infatti diventate di moda anche le versioni:

  •  “Indian corn” (con il fondo marrone invece che giallo) per Thanksgiving.
  • “Reindeer corn” (rosse e verdi) per Natale.
  • “Cupid corn” (rosse e rosa) versione romantica per San Valentino.
  • “Bunny corn” (di solito in colori pastello) per Pasqua.
  • “Freedom corn” (rosse, bianche e blu) in occasione del 4 Luglio.
By | 2017-10-02T10:41:35+00:00 ottobre 30th, 2016|Categories: IT, USA|Tags: , , , , |5 Comments

About the Author:

Torinese da una vita, trapiantata in Texas da 5 anni. Racconto della mia vita da expat, delle mie passioni e quello che mi succede..insomma un po' di parole sparse qua e la'

5 Comments

  1. Drusilla 10/31/2016 at 7:27 AM - Reply

    Mi fa sorridere chi ha studiato come vengono mangiate!

    • Valentina 10/31/2016 at 5:34 PM - Reply

      🙂 … beh io ricordo una diatriba continua a scuola su come fosse meglio mangiare il cucciolone se prima il cioccolato o la vaniglia….

  2. Giupy 11/01/2016 at 3:59 AM - Reply

    Non avevo idea di cosa fossero le candy corn… ora pero’ ho voglia di mangiarle…

  3. federica 01/24/2017 at 4:17 AM - Reply

    Io non vado matta per le caramelle, ma se un giorno venissi negli States sarei proprio curiosa di assaggiarle e sapere se le amerei o le detesterei 😉

Leave A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.