Black-ish: una serie TV per riflettere con il sorriso

Parole Sparse qua e lá Home > Pop culture > Black-ish: una serie TV per riflettere con il sorriso

Black-ish è stata una scoperta delle ultime settimane. Se state cercando un serie TV che vi faccia fare una risata, ma al tempo stesso vi lasci qualcosa a cui pensare avete trovato la serie che fa per voi.

Arrivata già alla 6 stagione (e confermata per una settima il prossimo anno) ha da subito sempre raccolto buone recensioni dalla critica e dai telespettatori.

La serie racconta le esperienze quotidiane di Andre Johnson, pubblicitario di successo, sua moglie Rainbow, medico e mamma, dei loro figli e della loro spesso strampalata famiglia; dove fra tutti spicca un esilerante Laurence Fishburne, nei panni del padre di Andre.

Sebbene alcune puntate sia chiaramente focalizzate su temi importanti razzismo, LGTB, elezioni politiche non mancano spunti di riflessione anche nelle puntate più leggere.

Il titolo è molto diretto, cosí come i contenuti che evidenziano come protagonista della serie sia ovviamente un famiglia di colore. Trovo, però,  questa serie molto diversa da altre che l’ hanno preceduta.  Sono una famiglia della upper middle class che vive il sogno americano, con gli aspetti belli che questo porta, ma non nascondendo i problemi di tutti giorni della quotidianità di ognuno così come i risvolti sociali con cui ci si deve scontrare.

Lo fa senza fare sconti a nessuno, sempre in modo rispettoso, ma facendo spesso anche una forte auto critica. Non mostrando solo errori e debolezze altrui, ma spesso esponendo proprio quelle dei protagonisti.

Perchè Black-ish è diversa da altre sitcom che l’hanno preceduta

Black-ish non e sicuramente la prima serie a trattare questo tipo di temi. Tra le prime e forse ancora fra le piu conosciute, almeno fra i non giovanissimi, non si possono non citare The Jeffersons o The Cosby Show, nota al pubblico italiano come I Robinson, e ora finita in ombra per le note vicende giudiziarie di Bill Cosby.

Nel corso delle stagioni queste serie già qualche decennio fa hanno trattato i temi come i matrimoni misti, la discriminazione, o temi sociali non legati alla sfera razziale. E sì anche queste serie hanno sicuramente aiutato a portare alla ribalta questi temi e fornire spunti di riflessione ai loro telespettatori.

Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto

In cosa trovo Black-ish diverso e secondo me molto più incisivo? Black-ish ci insegna da dove nascono i pregiudizi che spesso allontanano le persone, mostra gli eventi storici che hanno portato a determinati cambiamenti o come certi momenti abbiano cambiato la società e perchè.

Alla base del razzismo di solito ci sono due elementi fondamentali ottusità e ignoranza. Non sempre per fortuna convivono nella stessa persona. Per la prima non si può fare molto, ma per la seconda si può porre rimedio. E da questa serie spesso abbiamo tutti molto da imparare per consocersi meglio. Viene poi sempre fatto senza “il tono da professore”, senza porsi su una sorta di piedistallo e come dicevo sopra sempre con una dose di autocritica quando necessaria. Non punta il dito contro le idea altrui ma offre spunti di riflessione e conoscenza

Black-ish: programmazione e Spin-off

La serie è trasmessa da ABC: con la programmazione autunnale il mercoledì 8:30/7:30c. È disponibile anche su HULU e altri servizi di streaming.

Non so se viene trasmessa in Italia, ma il mio consiglio, se ne avete la possibilità, è di vederla in lingua originale. Penso che sia uno di quei prodotti che anche con il miglior doppiaggio purtroppo perdono moltissimo nella traduzione dei contenuti originali.

Sono stati prodotti anche due spin-off. Grown-ish, arrivato alla seconda stagione. La storia qui si focalizza sul personaggio della figlia maggiore di casa Johnson quando lascia casa per trasferirsi al college. Mixed-ish che ha appena terminato la sua prima stagione ed è stato rinnovato per una seconda. Questa serie vede invece protagonista  una giovane Rainbow e la sua famiglia. Una famiglia (un po’ fuori dagli schemi) di razza mista che affronta i problemi sociali che questo comportava negli anni 80 ( e che spesso, purtroppo ancora comporta oggi).

2020-06-25T12:46:30-05:00Di |Categorie: Pop culture|Tag: , |

Scritto da:

Torinese da una vita, trapiantata in Texas da 7.5 anni. Racconto della mia vita da expat, delle mie passioni e quello che mi succede..insomma un po' di parole sparse qua e la'

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.